Avvocato Francesco Meiffret

L'Avvocato Francesco Meiffret si occupa prevalentemente di diritto del lavoro, materia in cui ha conseguito il titolo di dottore di ricerca nel 2017 presso l'università degli studi di Pavia, con una tesi dal titolo ``Codatorialità e reti d'impresa``.

Collabora con la rivista Giuffrè “Il giuslavorista”. Oltre al campo del diritto del lavoro, l'Avv. Meiffret fornisce consulenze stragiudiziali e patrocina cause nelle seguenti aree: responsabilità civile - materia che approfondisce anche mediante pubblicazioni per la rivista specialistica della Giuffrè “Ri.Da.Re” e nella quale ha sviluppato una specifica competenza nella responsabilità medica e in quella derivante da sinistri stradali - condominio, locazioni, recupero crediti, diritti reali, contratti, diritto di famiglia, tutele, interdizioni ed amministrazioni di sostegno - incarico che svolge in diverse procedure su nomina del Giudice Tutelare del Tribunale di Imperia - e successioni. L'Avv. Meiffret cura domiciliazioni presso il Tribunale di Imperia e gli Uffici del Giudice di Pace di Imperia e del Giudice di Pace di Sanremo. È già domiciliatario per conto di Zurich Insurance Public Limited Company, Banca Popolare di Sondrio e TLS, associazione professionale avvocati e commercialisti - dipartimento mass credit collection.  

Per i convenzionati con Amica Card l'Avv. Francesco Meiffret offre uno sconto del 20% applicato sui compensi medi stabiliti dal D.M. 55/2014. Lo sconto si applica a qualsiasi questione sia in ambito giudiziale che stragiudiziale.
...

Molte professioni possono farsi con il cervello e non con il cuore; ma l’avvocato no! L’avvocato non può essere un puro logico, né un ironico scettico, l’avvocato deve essere prima di tutto un cuore: un altruista, uno che sappia comprendere gli altri uomini e farli vivere in sé; assumere su di sé i loro dolori e sentire come sue le loro ambascie. Per questo amiamo la nostra toga; per questo vorremmo, che quando il giorno verrà, sulla nostra bara sia posto questo cencio nero al quale siamo affezionati, perché sappiamo che esso è servito ad asciugare qualche lacrima, a risollevare qualche fronte, a reprimere qualche sopruso e soprattutto a ravvivare nei cuori umani la fede, senza la quale la vita non merita di essere vissuta, nella vincente giustizia”

Piero Calamandrei  

Legal Blog

Cass. Civ. Sez. Lav. ordi...

12 Maggio 2022// By: Avv. Francesco Meiffret

Cass. Civ. Sez. Lav. ordinanza 3 maggio 2022 n. 13985: quando il lavoratore può rifiutarsi di obbedire al trasferimento senza incorrere nel rischio di un licenziamento disciplinare legittimo? Cassazione_2022_13895 Massima E’ legittimo il rifiuto al trasferimento e, pertanto, nullo il licenziamento disciplinare del lavoratore se sussistono le condizioni stabilite dall’art. 1460 c.c. II comma. La parte adempiente può, quindi, rifiutarsi di eseguire la prestazione a proprio carico nel caso in cui tale diniego sia conforme al concetto di buona fede e cioè giustificato da ragioni concrete (quali l’improvvisa comunicazione del trasferimento senza preavviso in un una sede non raggiungibile giornalmente dalla propria dimora) e sia accompagnato dalla disponibilità a prestare servizio presso la sede originaria. La valutazione è rimessa al giudice di merito e, quindi, incensurabile in sede di legittimità se espressa con motivazione adeguata ed immune da vizi logico-giuridici. IL CASO La Cort...

Tribunale di Milano, sent...

26 Aprile 2022// By: Avv. Francesco Meiffret

  Tribunale di Milano, sent. 20 aprile 2022 n. 1018: I rider sono lavoratori subordinati sentenza Trib Milano Milano, Sez. Lav. sent 20_4_22 n 1018 La sentenza del Tribunale di Milano sez Lavoro n. 1018 del 20 aprile 2022 consolida ulteriormente l’orientamento delle corti di merito in base al quale i rapporti tra le piattaforme di consegna di cibo a domicilio e fattorini (riders) deve essere qualificato come subordinato. Il Tribunale accoglie, infatti, la domanda principale del rider presentata nel ricorso depositato in data 22.03.2019 e volta a far accertare la natura subordinata del rapporto di lavoro formalmente autonomo con la piattaforma Deliveroo, con, quindi, conseguenti differenze retributive e contributive a favore del primo Il Giudice motiva la sua decisione sulla base delle seguenti considerazioni basate anche dall’escussione di diversi testi : non sussiste in capo al rider alcuna autonomia nell’organizzazione dell’attività da espletare che viene integ...

Cass., Sez. VI, ord. 20.0...

8 Aprile 2022// By: Avv. Francesco Meiffret

Cass., Sez. VI, ord. 20.09.2021 n. 25310: l’applicazione dell’art. 31 co. III, T.U. Immigrazione presuppone un necessario ed effettivo giudizio di bilanciamento tra la tutela dell’ordine pubblico e la protezione dell’interesse del minore all’unità familiare Cassazione civile sez. VI - 200 sett 021, n. 25310 MASSIMA In tema di autorizzazione all’ingresso o alla permanenza in Italia del familiare del minore straniero che si trova nel territorio italiano, ai sensi dell’art. 31, co. III, D. Lgs. 286/1998, il diniego non può essere fatto derivare automaticamente dalla pronuncia di condanna che lo stesso T.U. considera ostativi all’ingresso e al soggiorno dello straniero, ma il giudice di merito è chiamato ad effettuare un concreto e circostanziato giudizio di bilanciamento tra l’interesse del minore e la tutela dell’ordine pubblico. DESCRIZIONE DEL CASO Due cittadini extracomunitari, in proprio e in qualità di esercenti la responsabilità genitoriale sul figlio minore esperivano ricorso...

VADEMECUM SULL’ASSEGNO ...

7 Aprile 2022// By: Avv. Francesco Meiffret

VADEMECUM SULL’ASSEGNO UNICO Dlgs 230 2021 Tabelle calcolo assegno unico tabella a 1 tabella a 2 Tabella b tabella c A far data dal 1 marzo 2022 è entrato in vigore il nuovo assegno unico e universale per i figli a carico (Dlgs 230/2021). Esso viene erogato mensilmente a ciascun nucleo familiare con figli. L’entità dell’assegno è parametrata alle condizioni economiche della famiglia richiedente sulla base dell’Isee. Tale nuova forma di sussidio per le famiglie sostituisce i seguenti istituti: detrazioni fiscali per figli a carico fino al compimento di 21 anni (art.12 comma 1 lettera c TUIR); l’ulteriore detrazione fiscale di € 1200,00 sottoposta alla condizione che i genitori che presentano domanda abbiano almeno 4 figli a carico (art. 12,comma 1bis Tuir); assegno per il nucleo familiare ex DPR 797/1995 e art. 2 DL 69/1981 premio alla nascita (art. 1 comma 353 della legge 223 del 2016); fondo di sostegno alla natalità stabilito dall’art 1 com...

Richiedi una consulenza

Compila i campi sottostanti per richiedere una consulenza